La guida ai prestiti personali

Prestiti personali

Questa pagina web vuole essere una piccola guida relativa ai prestiti personali. Come tutti ben sappiamo oggi le banche sono poco restie a concedere dei finanziamenti, mettendo in grande difficoltà chi ha bisogno di liquidità per affrontare delle spese improrogabili. In queste poche righe potrai trovare delle informazioni utili per “capire qualcosa di più” sull’argomento e farti trovare meno impreparato nel momento in cui dovrai andare in banca.

Cosa serve per chiedere un prestito

Cominciamo senza troppi giri di parole ad entrare nel merito. Per chiedere ed ottenere un prestito occorrono un documento di identità, il codice fiscale e i documenti relativi al tuo reddito (busta paga, cud, cedolino della pensione).

Per far si che il prestito venga realmente erogato bisogna far si che la rata del finanziamento sono superi un quinto del valore del proprio reddito mensile. Se il mio stipendio è di 1500 euro al mese la rata non dovrà essere più alta di 300 euro. In questo modo si è certi al 100% che l’istituto di credito conceda il prestito.

Dove posso chiedere un prestito?

Presso una qualsiasi banca o finanziaria purchè le condizioni siano favorevoli. Attualmente è bene sottoscrivere solo finanziamenti che non prevedano un taeg effettivo superiore al 10%. Il mio consiglio è quello di procedere in questo modo: farsi fare qualche preventivo da banche e finanziarie, scegliere il più conveniente e poi recarsi dalla propria banca cercando di ottenere una condizione leggermente favorevole. Per esperienza diretta la banca pur di trattenere il cliente offrirà condizioni pari o migliori.

Consulente si o no?

In alternativa ci si può affidare ad un consulente che, per nostro conto, si occuperà di trovare un istituto di credito che sia in grado di offrire un prodotto conveniente e in grado di soddisfare le nostre necessità.

Spesso il costo del consulente viene ripagato dal maggior risparmio che si ottiene sottoscrivendo un prodotto più conveniente.

Se non ho garanzie?

Complice la crisi economica sempre più persone non possono offrire una garanzia reddituale a tempo indeterminato. Sempre più persone, infatti, finiscono in cassa integrazione e vittime di un lavoro precario. In questo caso dobbiamo segnalare che le banche e le finanziarie che offrono prestiti senza garanzie sono davvero poche e, spesso, quelle poche che ci sono offrono prodotti con tassi estremamente alti.

La guida ai prestiti personaliultima modifica: 2014-06-26T20:57:37+00:00da gingiseo

Lascia un commento